Lampade a risparmio energetico: come smaltirle nel modo corretto!

L’avvento delle nuove tecnologie ha consentito di ottenere lampade sempre più efficienti, con notevoli benefici sia sulla bolletta che sul mondo che ci circonda. Tuttavia, per evitare di danneggiare l’ambiente, è necessario smaltire le lampade non funzionanti in maniera corretta.

smaltire lampade cfl

Se pensate che buttare le vecchie lampade a risparmio energetico nel cestino dei rifiuti sia una pratica ecologicamente corretta, vi sbagliate di grosso! Le lampade CFL, comunemente conosciute con l’appellativo “a risparmio energetico”, che per anni hanno millantato essere amiche dell’ambiente sono, in realtà, tutto fuorché eco-friendly. Il motivo alla base di tale imputazione non risiede tanto nell’efficienza luminosa che le contraddistingue e le rende effettivamente ecosostenibili, quanto nei componenti che le costituiscono. Esse, infatti, contengono una piccola quantità di mercurio: una sostanza non pericolosa per la salute, ma potenzialmente inquinante. Per questo motivo le CFL devono essere trattate come rifiuti speciali e, una volta esaurite, devono essere smaltite nel modo opportuno, affidandosi al rivenditore o alle riciclerie cittadine. In questo modo, non solo si eviterà di prendere parte attiva all’inquinamento, ma si contribuirà al recupero del 95% dei materiali che le compongono. Per individuare il centro di raccolta più vicino è sufficiente consultare il sito del consorzio Ecolamp o scaricare l’app gratuita Ecolamp, l’isola che c’è.

Il consorzio senza scopo di lucro Ecolamp nasce nel 2004 per volontà delle maggiori aziende nazionali ed internazionali del settore illuminotecnico allo scopo di tracciare le linee guida per il recupero e lo smaltimento delle apparecchiature di illuminazione. Attualmente aderiscono ad Ecolamp oltre 140 produttori di apparecchi di illuminazione, accomunati dalla ferma volontà di salvaguardare l’ambiente, ideando soluzioni all’avanguardia per la raccolta e il trattamento dei rifiuti illuminotecnici.

Grazie alla collaborazione dei cittadini, lo scorso marzo Ecolamp ha raggiunto le prime 10.000 tonnellate di lampadine correttamente raccolte ed avviate al trattamento. Un importante traguardo non solo per il Consorzio, ma per tutti noi!

 


Articolo a cura di Redazione Brillaluce
Pubblicato in data giovedì, 4 giugno, 2015
Aree Tematiche: Risparmio energetico
Tags: , , , ,

Lascia un commento