SOLAR BOTTLE BULB: e luce fu!

Il progetto Solar Bottle Bulb, geniale frutto della mente di Alfred Moser,  attraverso l’impiego di materiali facilmente reperibili a basso costo, permette di illuminare in modo ecologico e gratuito le abitazioni delle popolazioni meno ricche e contribuisce alla diminuzione degli incidenti, ampiamente diffusi nei paesi poveri, dovuti all’installazione impropria di impianti elettrici.

Sembra incredibile, ma una bottiglia riempita con un litro d’acqua ed un tappino di candeggina emette la stessa luce di una lampadina elettrica da 50 Watt. Fantascienza? No, un’idea incredibilmente semplice che, nella sua semplicità, risulta estremamente geniale. Questa scoperta deve la sua origine alla carenza di energia elettrica che lascia ripetutamente al buio Ubueraba, la favela brasiliana dove vive e lavora il meccanico Alfred Moser.

Moser, seccato dai continui blackout della sua città, sfruttò il principio di rifrazione della luce solare, e ideò un’innovativa lampadina ecologica. Per riuscire a lavorare nella sua buia officina priva di finestre, il meccanico fece una serie di fori sul soffitto e vi fissò diverse bottiglie di plastica riempite d’acqua e candeggina. In questo modo, la luce del sole viene dispersa in tutte le direzioni attraverso la rifrazione, fornendo un’illuminazione economica ed ecologica. L’invenzione di Moser, soprannominato l’Edison dei poveri per la sua scoperta, fece il giro delle baracche e venne installata in tutte le abitazioni della favela, consentendo a Moser di guadagnare abbastanza da permettere alla figlia di studiare.

Solar Bottle BulbDal 2002 l’innovativa Solar Bottle Bulb, erroneamente attribuita all’ingegnere Amy Smith del Massachussets Institute of Technology, iniziò a fare il giro del mondo e venne sviluppata e perfezionata dal movimento A Liter of Light, un Litro di Luce, promosso dall’organizzazione umanitaria My Shelter Foundation, allo scopo di risolvere le carenze strutturali de paesi meno abbienti attraverso soluzioni tecnologiche a basso costo e impatto ambientale minimo. Nelle Filippine, grazie alla diffusione di questa illuminante scoperta, oggi è possibile acquistare ed installare una Moser Lamp al costo di un dollaro. Sono dodicimila le bottiglie-lampadine che attualmente illuminano le baracche di più di cinque province dello stato asiatico, permettendo anche agli abitanti di usufruire gratuitamente della luce del sole e di condurre uno stile di vita migliore. Le bottiglie vengono posizionate in opportuni fori e fissate al soffitto con della resina poliestere, in modo da impedire il passaggio di acqua, anche durante piogge molto forti. Grazie all’impiego della candeggina, che evita la formazione di muffe, una Moser Lamp può durare sino a cinque anni. L’illuminazione delle Solar Bottle Bulb dura un’intera giornata, ed è considerata una valida alternativa alla luce di una finestra.


Articolo a cura di Redazione Brillaluce
Pubblicato in data giovedì, 23 ottobre, 2014
Aree Tematiche: Focus on, Risparmio energetico, Storia e curiosità
Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *